Navigazione – Mappa del sito

HomeNuméros45Movimenti, idee, ideologieLe forme di impegno nelle “narraz...

Movimenti, idee, ideologie

Le forme di impegno nelle “narrazioni della fine”

Daniele Comberiati
p. 195-206

Abstract

Nel contesto italiano ipercontemporaneo, il genere distopico sembra essere diventato una lente privilegiata per comprendere il presente e provare a immaginare il futuro. Eppure è lecito chiedersi se tali narrazioni distopiche non corrano invece il rischio di diventare reazionarie, proponendo la “paura della fine” come unico antidoto al nostro presente. Partendo da alcuni saggi e testi narrativi recenti (Berardi “Bifo”, Vallorani, Cutrufelli, Vaccari, per non citarne che alcuni), ci interrogheremo sulle problematicità delle scritture distopiche italiane contemporanee.

Torna su

Estratto del testo

Questo documento sarà pubblicato online con testo integrale in décembre 2024.

Indice

Introduzione. Il paradosso di scrivere “dopo” la fine del mondo
Le teorie della catastrofe
Le narrazioni distopiche e post-catatrofiste italiane
Conclusione

Anteprima del testo

Introduzione. Il paradosso di scrivere “dopo” la fine del mondo

Darko Suvin fa iniziare la fantascienza moderna con The Last Man di Mary Shelley. L’ultima scena del romanzo rappresenta il protagonista che, rimasto appunto “l’ultimo uomo sulla Terra”, si aggira fra le rovine di Roma. Evidente in tal caso il tentativo della scrittrice di creare un parallelismo fra la conclusione di due civiltà evolute, ma impotenti di fronte ad una fine impossibile da evitare. Fra le strade di una Roma irreale e silenziosa – i riferimenti dei luoghi nel romanzo non corrispondono affatto alle distanze reali della città –, l’uomo trova infine lo studio di uno scrivano, ovviamente abbandonato. Vi entra, si siede e inizia a scrivere il libro che abbiamo tra le mani, creando un cortocircuito fra il futuro lontano disegnato dalla scrittrice (diversi millenni oltre la nostra contemporaneità) e il nostro presente.

Si tratta di un artificio retorico piuttosto comune nella letteratura ottocentesca – il “manoscri...

Torna su

Per citare questo articolo

Notizia bibliografica

Daniele Comberiati, «Le forme di impegno nelle “narrazioni della fine”»Narrativa, 45 | 2023, 195-206.

Notizia bibliografica digitale

Daniele Comberiati, «Le forme di impegno nelle “narrazioni della fine”»Narrativa [Online], 45 | 2023, online dal 01 décembre 2024, consultato il 13 juin 2024. URL: http://0-journals-openedition-org.catalogue.libraries.london.ac.uk/narrativa/2859; DOI: https://0-doi-org.catalogue.libraries.london.ac.uk/10.4000/narrativa.2859

Torna su

Autore

Daniele Comberiati

Université Paul-Valéry Montpellier 3

Articoli dello stesso autore

Torna su

Diritti d’autore

CC-BY-4.0

Solamente il testo è utilizzabile con licenza CC BY 4.0. Salvo diversa indicazione, per tutti agli altri elementi (illustrazioni, allegati importati) la copia non è autorizzata ("Tutti i diritti riservati").

Torna su
Cerca su OpenEdition Search

Sarai reindirizzato su OpenEdition Search